Home » Resina epossidica

Resina epossidica

 - gbresine decorative

Le resine epossidiche sono polimeri termoindurenti di origine sintetica dotati di caratteristiche fisiche superiori, particolarmente adeguate per l’impiego in edilizia con finalità decorative. L’utilizzo delle resine sintetiche per realizzare rivestimenti murali risale agli anni ’50.

I prodotti da noi utilizzati sono formulati bicomponenti e monocomponenti a base di resina epossidica, indurenti e additivi. Sono esenti da solventi e assolutamente idonei all’utilizzo in campo civile e domestico, nel pieno rispetto delle norme di legge in materia di sicurezza, mantenimento e igiene.

Materiale duttile ed eclettico, può essere applicato su pavimenti, pareti, mobili, cucine e oggetti d’arredo con infinite soluzioni estetiche: dallo spatolato classico a quello più soft e sfumato, superfici piane e uniformi oppure effetti materici e inclusioni (per esempio fotografie, metalli, pietre, foglie ecc.), con infiniti effetti cromatici. Le superfici così trattate conferiscono carattere ed unicità ad ogni ambiente e oggetto d'arredo.

Il rivestimento in resina epossidica può essere impiegato sia in caso di nuova costruzione, sia nell'ambito di interventi di ristrutturazione di abitazioni, negozi e uffici dove normalmente non necessita di opere di demolizione.

Proprietà

Proprietà - gbresine decorative

1) Proprietà meccaniche: coesione, durezza e resistenza alla pressione (calpestio)

2) Elevata capacità adesiva (intonaci, piastrelle, legno, marmo, metallo eccetera, non aderisce alla plastica)

3) Stabilità e durata nel tempo

4) Impermeabilità ai liquidi

5) Atossicità (ideale per uso civile-abitativo)

6) Messa in opera senza necessità di interventi di demolizione

7) Facilità di manutenzione e ripristino

Tecniche di posa e manutenzione

Tecniche di posa e manutenzione - gbresine decorative

 

I rivestimenti in resina epossidica sono messi in opera tramite un ciclo di posa articolato in fasi (clicca qui per vedere un esempio di posa):

1) preparazione del sottofondo, fondamentale per garantire un ancoraggio stabile e duraturo. Il fondo deve essere planare, privo di crepe e fenomeni di spolvero, asciutto, ruvido e poroso.

2) stesura del primer aggrappante e dello strato intermedio (con eventuale utilizzo di reti o additivi in fibra di vetro). Lo strato intermedio è essenziale per conferire le qualità strutturali, la durezza e la flessibilità e, nel caso di pavimenti, le proprietà meccaniche per la calpestabilità.  Sovente tralasciato dai posatori inesperti per contenere il costo finale, esso scongiura effetti antiestetici, come la visione in trasparenza delle fughe di piastrelle.

3) posa e lavorazione dello strato decorativo (in resina autolivellante o spatolata).

4) finitura protettiva (lucida/satinata/opaca) ed eventuale protezione in resina poliuretanica.

Durante la lavorazione la temperatura ambientale non può essere inferiore ai 18 gradi e il livello di umidità deve restare minimo.

tempi di stagionatura per consegnare il lavoro finito sono pari 7-8 giorni. 

Il lavaggio delle superfici resinose è eseguibile con detergenti neutri all'acqua, normalmente reperibili in commercio.

La superficie resinosa non è indistruttibile: non esiste infatti alcun tipo di materiale che non sia deteriorabile nel tempo. L'aspetto esteriore può essere tuttavia ripristinato con maggiore facilità rispetto ad altri materiali, e la manutenzione di graffi o scalfiture accidentali è eseguibile con gelcoat in resina applicati a rullo oppure stucchi poliestere per marmi. Dopo alcuni anni è inoltre possibile riportare la superficie alla lucentezza e levigatura ripetendo il ciclo di finitura.

Le resine epossidiche sono soggette ad un naturale processo di ingiallimento, tuttavia le resine attualmente prodotte contengono additivi in grado di rendere tale processo pressoché impercettibile

 

Certificazioni

Certificazioni - gbresine decorative

Utilizziamo solo materiali di alta gamma, rivolgendoci direttamente ai produttori senza l'ausilio di intermediari o rappresentanti. I prodotti a base di resina epossidica da noi impiegati sono adatti all'uso civile e godono della certificazione per l’impiego nel settore alimentare in quanto non contengono né emanano sostanze tossico-nocive e risultano in Classe 1 alle prove di reazione al fuoco (certificazioni USSL di Milano e Istituto CSI di Bollate n° CF01/111F97).